LA CHIAVE DORATA

di Emmet Fox.

premessa:

ho condensato questo messaggio in poche pagine, ma se fosse stato possibile lo avrei condensato in poche righe. Non è stato pensato per essere un trattato scientifico, ma una guida pratica per tirarsi fuori dai guai. Lo studio e la ricerca vanno bene al momento e al posto giusto ma nessuna delle due vi tirerà fuori da una difficoltà. Niente se non un lavoro pratico a livello della vostra coscienza potrà fare questo. Lo sbaglio di molte persone quando le cose vanno male è passare da un libro a un altro senza arrivare da nessuna parte. Leggete La chiave dorata diverse volte. Fate esattamente quello che dice e, se siete persistenti, supererete ogni difficoltà.

La Chiave Dorata.

La preghiera scientifica vi metterà in grado di tirare fuori voi stessi, o chiunque altro, da ogni difficoltà. E' la chiave dorata per l'armonia e la felicità.

Per quelli che non hanno familiarità col più grande potere dell'esistenza, questa può sembrare un'affermazione stupida, superficiale e imprudente, ma basta un solo tentativo per avere la prova che, senz'ombra di dubbio, è giusta. Non avete bisogno della parola di qualcuno e non dovreste cercarla... semplicemente provatelo da voi.

Dio è onnipotente e noi siamo fatti a immagine e somiglianza di Dio, abbiamo dominio su tutte le cose. Questo è l'insegnamento ispirato e si suppone che lo prendiate alla lettera con tutto il suo valore. L'abilità di attingere a questo potere non è una prerogativa speciale dei mistici o dei santi, come spesso si suppone, o di praticanti altamente allenati. Ognuno ha questa abilità. Chiunque tu sia, dovunque tu sia, la chiave dorata per l'armonia è nelle tue mani ora. Questo perchè nella preghiera scientifica è Dio che lavora e non tu e così le tue particolari limitazioni e debolezze non hanno importanza in questo processo. Tu sei solo il canale attraverso il quale l'azione divina ha luogo e il tuo compito sarà solo quello di toglierti dai piedi.

I principianti spesso ottengono risultati meravigliosi alla prima prova perchè tutto quello che serve è avere una mente aperta e una fede sufficiente a provare l'esperimento. Potreste poi avere delle credenze religiose o meno. 

Per quanto riguarda il metodo di lavoro, come tutte le cose fondamentali, esso è la semplicità in persona. Tutto quello che dovrete fare è questo:

Smettetela di pensare al problema, qualunque sia, e pensate a Dio piuttosto.”

Questa è la regola completa e, se farete soltanto questo, il problema, qualunque esso sia, scomparirà. Non fa alcuna differenza che tipo di problema sia, potrebbe essere una cosa grande o una cosa piccola, potrebbe riguardare la salute, le finanze, una disputa legale, un incidente o qualunque altra cosa concepibile, ma qualunque cosa sia, smettetela di pensarci e pensate a Dio invece. Questo è tutto ciò che dovete fare.

Non potrebbe essere più semplice, no? Dio non avrebbe potuto farla più semplice e, comunque, non fallisce mai anche se fate un solo tentativo.

Non provate a farvi un'immagine di Dio, perchè è impossibile. Lavorate ripassando in mente qualunque cosa sappiate su Dio. Dio è saggezza, verità, amore incondizionato. Dio è presente dovunque, ha un potere infinito, conosce ogni cosa e così via. Non importa quanto bene puoi pensare di comprendere queste cose, va avanti ripetendotele.

Ma dovreste smettere di pensare al problema, qualunque sia. La regola è di pensare a Dio. Se state pensando alla vostra difficoltà, non state pensando a Dio. Guardarsi continuamente le spalle per accertarsi di come i problemi si stiano sistemando è fatale, perchè è pensare al problema e voi dovreste pensare a Dio e a nient'altro. Il vostro obiettivo è guidare il pensiero della difficoltà al di fuori della coscienza, almeno per pochi momenti, sostituendo a questi il pensiero di Dio. Questo è il punto cruciale dell'intera questione.

Se resterete così assorti nella meditazione della parola spirituale da dimenticarvi per un po’ della difficoltà, troverete che presto sarete fuori dalla difficoltà in maniera confortevole e sicura – e la dimostrazione sarà compiuta.

Per usare la “chiave dorata”con qualcuno che vi dà problemi, o con cui siete in una situazione difficile, pensate “ Ora userò la chiave d’oro su Tizio o Caio, o su questo imminente pericolo”. Poi procedete a guidare tutti i pensieri su Tizio o Caio o riguardanti il pericolo, fuori dalla vostra mente e iniziate a pensare esclusivamente a Dio.

Lavorando in questa maniera su una persona non state cercando di influenzare la sua condotta in nessun modo, invece impedite che questa persona vi faccia del male o vi dia noia e che voi le facciate qualcosa di non buono. Dopodichè di sicuro avrete una persona migliorata, più saggia e più spirituale, perchè avrete usato la chiave d'oro su di lei. Un imminente processo legale o altre difficoltà probabilmente spariranno senza recare danni, senza arrivare a una crisi, in modo che tutte le parti implicate ricevano giustizia.

Se vedete che riuscite a farlo molto velocemente, potreste ripetere l'operazione diverse volte al giorno con degli intervalli tra l'una e l'altra. Siate sicuri ogni volta , di abbandonare interamente il pensiero del problema fino alla prossima esercitazione. Questo è molto importante.

Abbiamo detto che la chiave dorata è semplice, ed è così, ma non per questo è sempre facile da girare. Se siete veramente spaventati o preoccupati, all'inizio potrebbe essere difficile allontanare i pensieri dalle cose materiali. Ma ripetendo costantemente un'affermazione di assoluta verità come: Non c'è potere oltre a quello di Dio; Io sono il figlio di Dio imbevuto e circondato dall'energia di Dio; Dio è amore; Dio mi sta guidando ora; oppure la più semplice di tutte Dio è con me – per quanto meccanica e abusata possa sembrare - troverete presto che il trattamento ha iniziato a funzionare e la vostra mente si sta pulendo. Non sforzatevi in maniera eccessiva e non violentate la vostra mente. Siate calmi ma insistenti. Ogni volta che vi troverete con l'attenzione che vaga riportatela a Dio.

Non provate a pensare in anticipo quale sarà la soluzione alla vostra difficoltà . Questo si chiama pianificare e non farà che ritardare la dimostrazione. Lasciate la questione dei modi e i mezzi a Dio. Voi volete solo tirarvi fuori dalla difficoltà questo è sufficiente. Voi fate la vostra parte e Dio non fallirà mai nel fare la sua.

Chiunque invocherà nel nome del signore verrà salvato” (Atti 2:21).



Torna alla home page.